©2018 by LxPsicologia.

MARCELO AZEREDO RODRIGO

Psicoterapeuta e Analista Transazionale Certificato (CTA) dall’ EATA (European Association for Transactional Analysis). Membro dell’OPP (Ordem dos Psicólogos Portugueses), n. di iscrizione 21255.

Ha vissuto nella città di Roma, dove si è laureato in Psicologia (UPS), si è specializzato in Psicologia Clinica e Psicoterapia (SSSPC) e ha conseguito il Dottorato in Scienze dell’Educazione (UPS).

La sua esperienza professionale a Roma si è divisa tra la libera professione e il lavoro come tecnico psicologo-operatore sociale nelle cooperative. Ha lavorato in centri diurni, case di accoglienza e svolto visite domiciliari con pazienti adolescenti e adulti. È stato responsabile, nel centro diurno di via Plinio (ASL Roma E), della progettazione e realizzazione di attività in gruppo con adolescenti a rischio psico-sociale.

Ha partecipato al progetto nazionale sul Doping “Intervento psicosociale sui fattori di rischio per l'abuso di sostanze dopanti nei contesti giovanili” in qualità di formatore, realizzando attività di prevenzione in alcune scuole secondarie romane.

Inoltre è stato docente invitato dell’UPS di Roma dove ha tenuto lezioni su tematiche di grande impatto sociale (crescente individualismo, i non-luoghi, la precarietà nel mondo del lavoro, la diffusione del rischio) e delle loro implicazioni sulla salute, anche mentale. Inoltre, il suo dottorato ha affrontato, come tema centrale, la correlazione tra l’insicurezza lavorativa e la prospettiva futura in un campione di giovani adulti.

Ha partecipato, più recentemente, già a Lisbona e in aree urbane multiculturali, come ricercatore nel progetto UPWEB – “Compreender as práticas de saúde em bairros superdiversos e reconcetualizar a teoria do Estado-Providência”, e ha partecipato nella revisione e traduzione in portoghese del questionario “Giovani e progetti di vita: prospettive di educazione”. Attualmente è tecnico superiore presso un Istituto comprensivo dove lavora a stretto contatto con preadolescenti e adolescenti a rischio.